Windsurf

Se sei un amante del windsurf resterai impressionato dal Monte Baldo e dai suoi spot

Leggi tutti i post

Il Windsurf sul Lago di Garda

Grazie alla costanza dei venti, il Lago di Garda è uno dei posti più conosciuti in Europa e nel mondo. Questo succede perchè i due venti principali cambiano di intensità a seconda della location. Significa che ognuno di voi può trovare le condizioni ideali a seconda del livello e della disciplina.

Non è per caso, infatti, che gli atleti di fama internazionale vengono ad allenarsi sul Garda durante tutto l’arco della stagione.

I venti principali del Lago di Garda sono due: il Pelèr e l'Ora:

  • il Pelèr è il vento che soffia da nord verso sud. È il vento più forte, inizia a soffiare all’alba e continua fino alle 9.30/10.00 del mattino. Uno degli spot migliori per il Pelèr è proprio Malcesine perché il vento si distende in maniera omogenea. Torbole invece, con il vento mattutino, è più adatto per i principianti;
  • l'Ora è il vento che soffia da sud verso nord, principalmente nel pomeriggio, solitamente d’intensità medio-leggera. È un vento adatto ai principianti nella zona di Malcesine e aumenta di intensità salendo verso nord.

Il freestyle al Lago di Garda

Il freestyle è la più libera espressione di movimento su una tavola a vela. Questa disciplina si compone di svariate manovre alla ricerca della figura più spettacolare.

Il freestyle al Lago di Garda Fabio Calò ITA720 - Foto: Angela Trawoeger

Gli spots per il freestyle

Retelino (Parcheggione o Park)

Sul versante est del Lago di Garda, 1 Km a nord di Malcesine. Qui si trova un ampio parcheggio con un comodo prato per armare l'attrezzatura. Tipicamente il Pelèr soffia per circa 4 ore con una media di 20/25 nodi, le attrezzature più usate sono tavole freestyle e freestyle/wave tra i 90 e i 110 litri di volume con vele tra i 4,5 e 5,5 mq.

Spiaggia di Assenza

Sul versante est del Lago di Garda, a Brenzone sul Garda. Quando si scatenano forti temporali estivi il Pelèr può aumentare fino ad arrivare a 35/40 nodi.

Conviene quindi spostarsi più a sud di Malcesine e precisamente nella frazione di Assenza, nello spot situato di fronte all'isola del Trimelone. Quando il vento è così forte in questo spot si crea un'onda decisamente più grossa e divertente.

Pra del la Fam

Il porto di Tignale, o "Prà del la Fam", o semplicemente il "Prà" è lo spot più rinomato della costa ovest per il vento mattiniero da nord.

A differenza degli spot sulla costa est come Malcesine, dove il Pelèr soffia dalle prime ore del mattino, al Prà bisogna attendere che sorga il sole perché lo spot cominci a lavorare. Proprio per questo si preferisce uscire al Prà nelle giornate limpide. In caso di cielo coperto lo spot non lavora così bene e il vento non entra fin sotto costa.

Lo spot lavora tutto l'anno, ma lo si apprezza di più nelle mezze stagioni quando, grazie alla sua esposizione al sole, regala temperature più miti. Appena entrerete in acqua resterete colpiti dall'antica limonaia ai piedi della parete rocciosa e la piccola cascata alla sua destra.

Solitamente si esce con attrezzatura Freestyle con tavole da 90, 100 litri e vele dalla 4.0 alla 5.0 mq. Unica pecca la carenza di parcheggi, vi consigliamo di arrivare presto soprattutto il fine settimana.

Navene

Si trova sul versante est del Lago di Garda, qualche chilometro più a nord di Malcesine. L'Ora soffia con costanza nelle giornate serene di primavera ed estate.

A Navene troverete condizioni più tranquille per imparare o per migliorare la tecnica. Si usano quindi attrezzature da freeride con tavole intorno ai 120 litri e vele di 7 mq o superiori.

Il Pier

Lo spot del Pier prende il nome dall'omonimo Hotel, si trova sulla sponda est del Lago di Garda, sul confine delle province di Brescia e Trento.

In questa fascia di Lago, l'Ora gardesana aumenta di intensità e la zona è molta frequentata da windsurf e barche a vela. Lo spot talvolta è molto affollato soprattutto durante le regate.

Il periodo migliore per uscire al Pier comincia con le prime gelide ore primaverili fino a fine Giugno. Non di rado riusciamo a fare delle splendide uscite anche durante il resto dell'estate.

Si esce con tavole freestyle di 100 litri e vele comprese tra la 4,5 mq e la 5,5 mq.

La Conca d’Oro di Torbole

La cosa che apprezzo di più della Conca d'oro sono le comodità: l'ampio parcheggio, il soffice prato dove sdraiarsi al sole, il bar dove bersi una birra in compagnia degli amici e l'ingresso in acqua con delle comode pedane.

Visto queste comodità la zona è molto frequentata per tutta la stagione estiva e lo specchio d'acqua antistante la spiaggia è spesso affollato.

Per trovare delle condizioni più tranquille basta bolinare verso sud per alcune centinaia di metri fino all'altezza della piccola galleria.

Se volete allontanarvi ulteriormente dalla calca, potete con un solo bordo di bolina attraversare il lago e arrivare sulla sponda ovest, all'altezza della "Casa della Trota". Qui il paesaggio cambia radicalmente e si può navigare direttamente sotto la maestosa parete verticale. Il vento rinforza, l'acqua diventa più liscia e il movimento delle onde più regolare... le condizioni sono perfette per una session di freestyle!

Lo slalom al Lago di Garda

Lo slalom è la disciplina più adrenalinica del windsurf dove l’obiettivo è essere il più veloce possibile.

Lo slalom al Lago di Garda Max Loncrini ITA5084 - Foto: Foto Fiore

Le gare di slalom consistono nel fare un percorso in downwind (a scendere) strambando attorno alle boe, sia a destra che a sinistra. La partenza è situata fra una barca detta "Barca Comitato" o semplicemente "Giuria" e una boa messa a sottovento di essa.

Sono dati tre minuti in countdown e allo zero preciso si deve essere posizionati perfettamente sulla linea immaginaria di partenza.

Ogni batteria è composta da otto riders e i primi quattro passano al turno successivo. Si parte dagli ottavi di finale fino ad arrivare alla finale vincenti (dal primo all’ottavo) e alla finale perdenti (dal nono al sedicesimo). Generalmente a una regata di slalom partecipano 64 atleti divisi in otto batterie.

Il Lago di Garda offre le condizioni ottimali per potersi allenare durante tutto l’arco dell’anno e in condizioni molto differenti visto la numerosa quantità di spots.

Gli spots migliori per lo slalom

Retelino (Parcheggione o Park)

Sul versante est del Lago di Garda, 1 Km a nord di Malcesine. Il vento entra bene di mattina, con un’intensità che va dai 20 ai 25 nodi. L’acqua sotto costa è piuttosto piatta mentre più fuori si forma il chop, perfetto per allenarsi con le tavole piccole da 90/98 litri e vele come la 6,3 o la 7,2. D’estate si può entrare in acqua alle 5:30 del mattino fino alle 9:30, questo permette di provare diversi setup e di trovare quello giusto.

Torbole

Si trova sul versante est del Lago di Garda, a nord. La mattina a Torbole il vento non entra sempre, quando presente, con lo slalom, si può provare l’attrezzatura più grande in condizioni di acqua completamente piatta anche se il vento è spesso rafficato.

Alle limonaie

Un altro spot molto bello e divertente sul versante ovest del Lago di Garda.

Lo si raggiunge traversando il Lago da Navene o andando sul versante ovest e uscendo a Capo Reamol. L’acqua è piattissima e si possono raggiungere velocità altissime, il vento è molto costante e strambare con lo slalom a velocità così alte da molta adrenalina. In estate l’acqua ha un colore cristallino e sembra di essere in un posto paradisiaco.

Navene

È un spot pomeridiano. Purtroppo l’Ora non entra sempre ma quando arriva merita. Vi aspettano acqua piatta e vento costante che va dai 10 ai 14 nodi circa. È lo spot per trimmarsi con il vento leggero: 130 litri e 9,3.

La Conca d’Oro di Torbole

Si trova sul versante est del Lago di Garda, a nord. È il paradiso per chi ama fare slalom e freeride.

L’Ora entra tutti i giorni con un’intensità media leggera, c’è molto chop e non è difficile andare avanti e indietro. Se si vuole andare davvero forte allora può diventare difficile perché lo spot e molto affollato e il vento è rafficato.

Con Ora leggera si esce con una 122 litri e vela 8,6, se invece è piuttosto forte si sceglierà una tavola media di 107 litri e una vela 7,9.

Le gare di windsurf al Lago di Garda

Nel 2016 saranno 7, a partire da Aprile fino a Ottobre, tutte organizzate dal Circolo Surf Torbole.

Imperdibile il Windsurf Grand Slam 2016, la settima agonistica windsurfistica più importante d’Italia, che si terrà proprio a Torbole a luglio. È l’evento più importante a livello italiano e racchiude tre discipline del windsurf: lo Slalom, il Freestyle e il Formula.

Da non perdere la One Hour Classic, una regata long distance dove il numero dei partecipanti non ha limite.

A questo link avete il calendario completo del Circolo Surf Torbole.

Le scuole di windsurf al Lago di Garda

Sono numerose le scuole di surf, tutte con istruttori qualificati pronti a seguire le vostre esigenze, dai corsi per principianti ai corsi di perfezionamento per i più esperti.

Affidatevi al booking di 360gardalife se volete venire in vacanza al Lago di Garda e volete provare o imparare ad andare in windsurf.

Lo abbiamo già scritto sopra, ma lo ribadiamo: da noi ci sono le condizioni sia per i più esperti sia per chi è al primo approccio con il windsurf.

Indipendentemente dallo spot o dalla disciplina, il divertimento che avrete windsurfando è assicurato.

Quindi... Cosa aspettate a venire in questo paradiso?

Buon vento a tutti!
Giacomo Milani e Max Loncrini ITA5084