Trekking

Trekking sul Monte Altissimo dai Prati di Nago

Facile escursione a uno dei punti panoramici più belli del Lago di Garda

giorgia-consolini
Testo

Giorgia Consolini

Trekking, bici e scialpinismo
Angela Trawoeger
Foto

Angela Trawoeger

Ideatrice, fotografa e content manager

Se ami la montagna e ti emozioni davanti a un paesaggio di vetta, dovresti salire almeno una volta sul Monte Altissimo. Il Monte Altissimo di Nago (2079 mt) fa parte delle Prealpi Gardesane e appartiene alla catena del Monte Baldo.

Ti aspetta un percorso abbastanza facile e mai monotono, che in circa due ore attraversa boschi, prati e rocce per arrivare a uno dei punti panoramici più belli e famosi del lago di Garda.

Mappa e traccia GPS

Informazioni tecniche (solo andata)

  • Caratteristiche

    • Partenza
      Prati di Nago
    • Arrivo
      Monte Altissimo
    • Percorso
      Prati di Nago – Monte Varagna – Monte Altissimo
    • Quota di partenza
      1308m
    • Quota massima
      2060m
    • Dislivello – ascesa/discesa
      775m/30m
    • Lunghezza
      4,3 km
    • Tempo
      2 ore
  • Difficoltà

  • Attrattiva

    • Impressione (da 1 a 5)
      5
    • Paesaggio (da 1 a 5)
      5
  • Tipo di percorso

    • Andata e ritorno sullo stesso percorso
    • Adatto a famiglie e bambini
    • Percorso consigliato
    • Percorso panoramico
  • Periodo consigliato

    • Da aprile a novembre
      senza neve

Partner

Xtreme bike malcesine 360gardalife
e bike malcesine 360gardalife 1
Hotel Ideal malcesine 360gardalife

Punti di interesse lungo il percorso

Il punto panoramico del Monte Altissimo di Nago è uno di quelli che emoziona davvero, a ogni ora del giorno e in ogni stagione.

Quando sei davanti al Rifugio Damiano Chiesa, prosegui sulla sinistra, un ultimo strappo verso ovest e ti si aprirà davanti tutto il lago di Garda da nord a sud; nelle giornate limpide rimarrai senza fiato ad osservare il lago in tutta la sua grandezza da Torbole a Sirmione, le Prealpi Gardesane, il crinale del Monte Baldo, la Val di Ledro, la Val di Gresta e le Dolomiti di Brenta, solo per citarne alcune.

Noi ci ricarichiamo proprio così: seduti sull’erba in silenzio a guardare le meraviglie di Madre Natura!

Potrai visitare i resti delle opere di difesa austriache della Prima Guerra Mondiale, la chiesetta nei pressi del rifugio e, con un po’ di attenzione, trovare fioriture di specie rare ed endemiche che già dal 1400 hanno dato al Monte Baldo il nome di Hortus Europae.

Descrizione del percorso

Lasciata la macchina in località Prati di Nago, si raggiunge la stanga che segna l’inizio della larga strada forestale indicata come sentiero SAT 601 che via via si riduce fino ad arrivare ai pascoli del Monte Varagna. 

Tieni la destra, costeggia alcuni resti di opere di difesa austriache e ti prepari per la salita finale, che tra pietre e rocce vista lago in circa 2 chilometri ti porta ai piedi del Rifugio Damiano Chiesa e, proseguendo sulla destra del rifugio, alla cima del Monte Altissimo.

Il ritorno è sullo stesso percorso.

Varianti

All’imbocco del sentiero 601, invece di seguire la strada forestale, è possibile prendere dei tagli ben segnalati per accorciare la salita. Attenzione però alle MTB, che tendono a scendere da questi stretti sentierini.

L’escursione in inverno

Da aprile a ottobre.
Tutto l’anno solo se l’inverno è particolarmente mite, senza neve e ghiaccio. 

Informati però sullo stato della strada carrabile: è esposta a nord e nei mesi più freddi è spesso ghiacciata.

Rifugi, bivacchi o punti di ristoro lungo il percorso

Partner

Arco mountain guide 360gardalife 3
Hotel Villa Carmen it
Garda Sport Shuttle

Le nostre dritte

  • Come ogni percorso in alta montagna, è consigliabile partire presto la mattina per godersi la salita col fresco. In ogni caso non dimenticare cappello e crema solare, ma anche una felpa. Basta qualche nuvola e un po’ di vento per farti ricordare in fretta che ti trovi a 2000 metri di quota.
  • Non ci sono fontane lungo il tragitto, quindi parti da casa con l’acqua necessaria!
  • L’Altissimo è tra le montagne preferite dei trentini di Brentonico, Nago, Mori, Rovereto e nel fine settimana c’è sempre molta gente. Se vuoi pranzare al rifugio è meglio prenotare. 
  • Il parcheggio ai Prati di Nago tiene solo 20-30 macchine. Se è pieno puoi parcheggiare negli slarghi sottostanti facendo attenzione a non occupare la strada.
  • Noi ogni tanto saliamo sull’Altissimo nel tardo pomeriggio dopo una giornata di lavoro Da lassù ci godiamo il tramonto in silenzio e ci fermiamo a cena al rifugio. Se vuoi provare questa esperienza, ricorda di portare il frontalino per la discesa. 

Come raggiungere il punto di partenza dell’itinerario

Partendo da Nago, si seguono le indicazioni per il Monte Baldo lungo una strada stretta che in circa 30 minuti (14 km) ti porta fino al parcheggio davanti alla sbarra dove inizia il sentiero. Fai attenzione ai ciclisti.

Questo percorso passa da Torbole sul Garda e Nago

Prima o dopo il percorso, durante una gita o in vacanza, i piccoli paesi del Lago di Garda meritano di essere visitati.

Percorsi simili

Dal Magazine