San Zeno

San Zeno di Montagna

San Zeno di Montagna si trova a 680 metri d'altezza sul versante ovest del Monte Baldo, a pochi chilometri da Verona. Un tempo detto stazione climatica, è un luogo tutto da scoprire. Questo paese, che si trova a metà fra la montagna e il lago, ha la particolarità di avere un clima ideale: mai troppo umido, mai troppo secco.

Il paese di San Zeno di Montagna

Il nome del paese, che agli albori era Montagna del Monte Baldo, andò mutando con l'andare del tempo. È agli inizi del 1800 che il paese prende il nome attuale di San Zeno, in onore del santo la cui devozione era stata diffusa sul territorio dai Santi Benigno e Caro.

La nomea del paese invece è quella di "Balcone del Lago di Garda": ovunque vi giriate troverete una vista diversa. Guardando verso il basso vedrete il bel Lago di Garda da sud a nord, le colline di uliveti o le colline moreniche. Alzando lo sguardo, le pinete, i boschi di castagni, i verdi pascoli e le cime del Monte Baldo.

Le contrade di San Zeno di Montagna

Entrando in paese si percepisce subito la sua lunghezza; non esiste una vera e propria piazza principale, se non Piazza Ca' Schena, quella vicino alla Chiesa. Caratteristica di San Zeno appunto è il suo estendersi da nord a sud, o come dicono gli abitanti “pont de sora" e "pont de soto”, perché è il ponte delle Fontane, "pont", che un tempo delimitava le contrade a nord, "de sora", da quelle a sud, "de soto".

Il piccolo paese infatti è composto da molte contrade, ognuna con un nome e collegate dalla strada provinciale. Passeggiando sulla strada principale le vedete indicate con dei cartelli marroni. Un tempo erano abitate da gruppi di famiglie imparentate ed erano separate fra loro da prati o boschivi. Con l'avvento del turismo e con la costruzione di strutture alberghiere e ville, le contrade, oggi, sono più unite fra loro.

San Zeno di Montagna

Passeggiando fra le piccole contrade e le loro corti, trovate ancora delle case in pietra, alcune ristrutturate, collegate fra loro da volti e passaggi interni. Tipico di queste contrade sono appunto le case in pietra con delle scale esterne, le fontane, le stalle e i fienili.

Ancora oggi è in voga la "Festa del Senturel", dove gli abitanti delle contrade si sfidano per le vie del paese in una gara di bocce. Durante il periodo estivo il Comune organizza serate cinematografiche e teatrali nelle piazze delle contrade.

La contrada più famosa è sicuramente Ca' Montagna, che si trova vicino al Comune. Qua potete visitare l'edificio più vecchio, appartenuto alla famiglia Montagna, con affreschi risalenti al 1400.

A questo link avete una breve descrizione di tutte le contrade del Comune di San Zeno.

San Zeno di Montagna

Lo sport a San Zeno di Montagna

Da San Zeno di Montagna e Prada partono tanti sentieri adatti a ogni tipo di allenamento. Ci sono percorsi facili e pianeggianti dove trovate delle aree attrezzate per il pic-nic. I sentieri più lunghi e impegnativi invece portano sulle cime del Monte Baldo.

Le tipiche tabelle segnavia del Comune di San Zeno, che trovate già in paese, sono di colore verde anziché rosso e la segnaletica orizzontale è rossa/gialla anziché rossa/bianca. Salendo verso le cime del Baldo invece ritrovate la tipica segnaletica rossa/bianca del Cai, in alcune zone carente, fate quindi attenzione alla segnaletica orizzontale e agli omini di pietra.

Vi ricordo che gli impianti di Prada/Costabella sono chiusi e in attesa di rifacimento.

San Zeno di Montagna

Ecco che il territorio di San Zeno è l'ideale per gli amanti degli sport outdoor come il trekking, la mountain bike o la bici da corsa, il running, il nordic walking o lo sci alpinismo. Dal Monte Belpo, in località Lumini, è inoltre possibile decollare con il parapendio. È volabile tutto l'anno, sia la mattina che il pomeriggio e si atterra a Costermano.

La zona è frequentata anche per le escursioni a cavallo e per il parco Jungle Adventure, il primo parco attivo realizzato in Italia che unisce il parcour con la natura.

Ecco come si presentano:

Chi non conosce le gesta di Robin Hood nel bosco? Chi non ha mai sognato di librarsi nell'aria appeso ad una liana come Tarzan nella giungla?

Jungle Adventure è stato il primo parco attivo realizzato in Italia da un'idea francese che coniuga il Parcour con la natura delle foreste.

Parco Attivo perchè è un tipo di divertimento che non viene subito passivamente dal fruitore bensì vissuto fisicamente. Questo comporta, oltre che a un impegno fisico, una dose di concentrazione e coordinamento notevoli. Tutto ciò e vissuto all'aria pura...

A questo link tutte le informazioni.

A San Zeno di Montagna si respira un'aria serena e si vive tranquilli circondati da un bellissima natura a metà fra Lago e Montagna.